Iscrizione gratuita riservata solo ai pazienti dello studio – No Spam

ISCRIVETEVI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

SST nel Mondo

La sfida di SST a livello globale

La voglia di ampliare sempre più i nostri orizzonti e di affrontare nuove e importanti sfide ci ha portato ad intraprendere due progetti molto ambiziosi. Siamo riusciti ad avviare due studi odontoiatrici in Malawi e in Argentina, in zone con livelli di povertà e scarsità di servizi medici elevatissimi. Nonostante le innumerevoli difficoltà, abbiamo ottenuto degli ottimi risultati e la consapevolezza che l’impegno e la competenza di medici che amano la propria professione può fare tanto, per tanti e dove ve ne è più bisogno. Queste esperienze hanno rappresentato un’importante tappa del nostro percorso sia professionale che umano.

Malawi

malawi

malawi2

La nostra testimonianza in Malawi..

Tutto ha avuto inizio nel 1997. Un collega ci propone un ambizioso progetto di volontariato: aprire uno studio odontoiatrico a Balaka, in Malawi. Ai tempi, il Malawi era il sesto paese più povero del mondo, con percentuali di sieropositività HIV elevatissime. Il progetto si presenta tanto complesso nella sua realizzazione quanto stimolante e non esitiamo a recarci a Balaka per renderci conto della situazione e capire cosa fosse necessario fare.

Nel 1998, partiamo per il Malawi, portando con noi tutta l’attrezzatura e la strumentazione necessaria ad impiantare uno studio odontoiatrico in piena regola.
Ci accoglie la cooperativa “Andiamo Trust” (www.andiamotrust.org), fondata nel 1978 da Padre Mario Pacifici, missionario dell’ordine dei Monfortani di Bergamo.

Lo studio viene inaugurato all’interno della cooperativa e Padre Mario ci affida Lorence, un ragazzo volenteroso al quale impartire i primi rudimenti del mestiere. Lorence, in brevissimo tempo, diventa bravissimo ad estrarre i denti che, fino ad allora, venivano estratti con mezzi di fortuna, e grazie alla buona volontà di Suor Mariangela (circa 400 all’anno).

Affidiamo lo studio a Lorence e ripartiamo per l’Italia. Negli anni successivi, insieme ai nostri collaboratori, cerchiamo a turno di recarci il più possibile in Malawi, per continuare a istruire Lorence e sincerarci del buon andamento dello studio e del suo sviluppo.

Otteniamo il supporto di varie Onlus, come Africa 3000 e Smile Mission, e nel giro di pochi mesi riusciamo ad ampliare la struttura affiancandole un laboratorio odontotecnico che ci permette di realizzare le prime protesi. Il laboratorio, inoltre, diventa punto di riferimento per l’università locale.

Oggi lo studio è uno dei più importanti e operosi del Malawi e annovera fra i suoi pazienti persino il Capo di Stato.

Nell’Aprile del 2008 viene affiancata a Lorence un’altra persona, Elisabeth. Contiamo, in futuro, di riuscire a far venire Lorence in Italia a fare uno stage nel nostro studio di Segrate.

 

strip

Argentina

arge-MMAP-md

Campana_8

La nostra testimonianza in Argentina..

Nel 2002, veniamo contattati da Padre Roberto Rocchi dell’ordine dei Clarettiani di Segrate. Padre Rocchi era venuto a conoscenza della nostra opera di volontariato in Malawi e decide di rivolgersi a noi per creare uno studio odontoiatrico a Campana, cittadina a 100 Km da Buenos Aires, per poter prestare assistenza a tutti bambini poveri del posto.

La proposta di Padre Rocchi viene accolta con entusiasmo. La possibilità di ripetere l’esperienza e gli ottimi risultati ottenuti in Malawi, ci spinge a recarci in Argentina per verificare personalmente le condizioni del posto e rendersi conto di cosa fosse necessario fare.

In Argentina, troviamo Padre Dario, ex parroco di Segrate, trasferitosi lì parecchi anni prima. Padre Dario aveva creato una comunità che aiutava i bisognosi, sempre più numerosi dopo il crollo dell’economia argentina.

In meno di un anno riusciamo a inviare tutta l’attrezzatura necessaria e, agli inizi del 2003, lo studio viene inaugurato.

Stipuliamo un accordo con il sindaco di Campana, impegnandoci a sovvenzionare la struttura per supportarne l’avvio e i costi legati alle cure dei bambini, per almeno due anni. L’idea è quella di fare in modo che, con gli introiti delle cure effettuate agli adulti, lo studio sarebbe riuscito successivamente ad autofinanziarsi.

Il sindaco ci affida un giovane dentista che accoglie i pazienti tre volte alla settimana e lo studio incomincia a pieno regime la sua attività.

Purtroppo, la legge argentina non ci ha permesso di poter lavorare direttamente sul campo, ma abbiamo continuato a sovvenzionare lo studio per supportarlo nella sua fase di avvio.

Oggi è una realtà autonoma ed efficiente che riesce a fornire gratuitamente assistenza a moltissimi bambini.